A pochi giorni dalla sua presentazione avvenuta a Londra, per il Huawei P9 è giunto il momento dei confronti.
Il sito GSMArena l’ha messo sotto torchio in una serie di benchmark che me hanno messo in rilievo le ottime prestazioni.
Quello che lascia perplessi è, però, la scarsa incidenza, nelle prestazioni, tra il suo processore Kirin 955 e quello del Mate 8, il Kirin 950: malgrado quest'ultimo sia più vecchio, non si nota un grande divario tra i due.

Il test Basemark X, l'S7 è lontano
Il test Basemark X, l'S7 è lontano

A prima vista, i test effettuati farebbero dire che il Kirin 955 e il Kirin 950  si equvalgono su molti aspetti e sembrano qualche spanna sotto CPU del calibro di Snapdragon 820, Exynos 8890 o A9 di Apple.
Addirittura, nel test multi-core di GeekBench, P9 ha ottenuto 300 punti in meno del Mate 8. Diverso il test single-core e quello di Basemark OS, dove i due dispositivi gareggiano testa a testa. Pareggio anche nei test GFX 3.1 Manhattan, sia in offscreen che in onscreen.
Solo nel Basemark X si nota una differenza sostanziale: il P9 batte il Mate 8 con più di 1300 punti di differenza tra i due.
Ma il Galaxy S7 è lontano.