Il nuovo Always-On-Display dei device OnePlus potrebbe essere proprio dietro l’angolo; la funzione aggiornata potrebbe arrivare con la release 11 della OxygenOS, l’interfaccia operativa del brand cinese realizzata per i dispositivi dell’azienda.

OnePlus: nuovo AOD in arrivo

I recenti OnePlus hanno colmato il divario con i competitor grazie all’aggiunta di features ampiamente richieste dai fan di tutto il mondo; in prima linea, ricarica wireless veloce e certificazione IP, ma tante altre sono le novità software che dovranno arrivare grazie a costanti e precisi aggiornamenti OTA.

Con la conclusione della campagna IDEAS, OnePlus ha condiviso una roadmap ufficiale che illustra i tempi di distribuzione della nuova AOD. Delle oltre 5000 idee inviate durante il periodo dell’iniziativa, la compagnia ne ha selezionate solo cinque. Di queste, spicca la nuova funzionalità pensata per l’Always-on-Display.

L’azienda afferma che i primi lavori saranno completati entro il mese successivo e, solo in seconda istanza, la funzionalità verrà sottoposta a test in due fasi beta. Il produttore mira a condurre i beta test chiusi e aperti nei mesi di agosto e settembre, come da roadmap prevista. Ciò significa, in poche parole, che prima di vedere la feature in versione stabile, bisognerà attendere la fine dell’ultimo trimestre dell’anno.

OnePlus ha affermato che l’AOD ha superato brillantemente tutti i test circa il consumo iniziale sulla batteria e ha affermato che avrebbe ulteriormente perfezionato la funzione prima della distribuzione di tale update.

Inoltre sono previste, sempre via aggiornamenti OTA nuove incredibili modifiche come le cartelle all’interno del cassetto delle app, i miglioramenti della modalità Zen, la sicurezza biometrica per le imagini nascoste e molto altro ancora.

In queste ore Pete Lau ha condiviso sul suo profilo Twitter un’enigmatica fotografia raffigurante un orologio e il numero 11; con buona probabilità, il simpatico CEO ha “preso in giro” la funzione in arrivo, sottolineando un rollout insieme alla versione 11 della OxygenOS basata su Android.

Fonte:Twitter Pete Lau