Continua in Sicilia il rapporto di collaborazione
fra Omnitel e il Comune di Catania. Dopo il ‘progetto Catania', la sperimentazione
che consentiva ai residenti di ricevere informazioni su argomenti di interesse
quotidiano, arriva ora ‘Cassiopea', primo progetto mondiale di monitoraggio
permanente dei campi elettromagnetici.

Il progetto vuole fornire risposte concrete e scientificamente
inappuntabili alle richieste di informazioni manifestate dalla cittadinanza
attraverso un servizio semplice e affidabile che verifica la coerenza dei dati
rilevati con i livelli previsti dalla normativa nazionale vigente dei campi
elettromagnetici.

Il sistema, attivo entro il mese di aprile, prevede
l' installazione di 15 centraline di monitoraggio dei campi elettromagnetici,
ubicate in prossimità di luoghi ad alto transito e all'interno di edifici pubblici
e privati dove si verificano prolungate permanenze di persone.

I dati rilevati dai siti di monitoraggio, in funzione
24 ore su 24, verranno quindi inviati, utilizzando la rete GSM di Omnitel, ad
un server gestito dal Comune di Catania che provvederà alla loro pubblicazione
tramite i consueti canali di informazione (stampa, Televideo, Internet, etc.).

Il progetto Cassiopea si avvale inoltre della collaborazione
scientifica dell'Università degli Studi di Catania che delinea i criteri ottimali
per l'installazione delle strutture e di Wavetek Wandel Goltermann, azienda
leader mondiale nel settore della progettazione, realizzazione e commercializzazione
di soluzioni, sistemi di misura e servizi per il mercato delle telecomunicazioni.

Spetterà invece al Comune di Catania il compito
di comunicare alla popolazione le risultanze scientifiche del progetto che non
vuole limitarsi ad una funzione divulgativa a livello cittadino anche di allestire
un database, scientificamente corretto, sui livelli di esposizione della popolazione
ai campi elettromagnetici a disposizione della comunità scientifica di tutto
il mondo.