Presto potremo testare le nostre
conoscenze sullo sport e sulla fantascienza in una nuova serie di giochi via
SMS e via WAP sviluppati dalla svedese Blue Factory. I nuovi giochi saranno
cinque, alcuni espressamente realizzati per i fanatici dello sport e della fantascienza.

Proprio la fantascienza è l'argomento
di uno dei più interessanti, ‘SciFi Quiz', che testa la propria conoscenza su
Star Trek, X-Files, etc. contro altri giocatori, da un minimo di uno ad un massimo
di tre. Le domande sono perlopiù concentrate su serial TV o film, con excursus
sui libri di autori come Stephen Baxter.

Gli altri due giochi a quiz si
basano sullo sport. Il primo si chiama Extreme Sports, basato su snowboard e
surf, mentre il secondo si chiama Football Quiz, ed è ovviamente incentrato
sul calcio. I rimanenti due giochi sono leggermente differenti. Il primo si
chiama Rankem, e segue il filone ormai reso famoso dalla televisione con ‘Chi
vuol esser miliardario' o ‘Quiz Show'. Bisogna rispondere il più velocemente
possibile ad una serie di domande con risposte multiple. L'ultimo gioco è Hunters
& Collecters, basato su una sfida on line con un altro giocatore, a colpi di
SMS contenenti il numero e la quantità delle armi utilizzate per sconfiggere
il nemico.

La cosa veramente interessante
in questi giochi è la possibilità di unire SMS, WAP e Web con i sistemi di localizzazione.
Tutti i giochi, eccetto Rankem, usano i nuovi servizi di localizzazione e combinazioni
di SMS e WAP, o, nel caso di Hunters & Collecters, di SMS ed Internet. Nei quiz,
l' SMS di sfida inviato contiene un link WAP che permette a chi lo riceve di
partecipare on line al gioco.

Se avranno successo, questi giochi
rappresenteranno uno degli step iniziali del settore videoludico su reti mobili.
Per ora i cinque giochi sono disponibili solo per gli utenti dell'operatore
svedese Europolitan Vodafone, sebbene si possa partecipare ad Extreme Sports
anche se si è abbonati all'altro operatore Telia. I problemi dei nuovi servizi
di localizzazione via GSM potrebbero ritardare l'arrivo di questi giochi nel
resto d'Europa, non di molto però.