Nuove nubi in vista per Qualcomm.
Mentre non accennano a risolversi le dispute con Nokia relative a brevetti, l’International Trade Commission statunitense ha stabilito un divieto di importazione e di vendita per tutti gli apparecchi che contengono determinati chipset prodotti da Qualcomm.
Secondo quanto dichiarato da ITC i suddetti processori, utilizzati nelle tecnologie 3G EV-DO e WCDMA, infrangerebbero alcuni brevetti detenuti da Broadcom, un altro produttore che già in passato aveva avuto attriti con Qualcomm.
Rappresentanti di questa ditta si sono detti estremamente scontenti della decisione dell’autorità statunitense e che presenteranno un ricorso per dimostrare che i propri prodotti non infrangono nessun brevetto.