I

l 2016 potrebbe davvero essere l’anno dell'esplosione dei pagamenti attraverso i dispositivi mobili con Apple che, come spesso accade, è indubbiamente l'azienda che si trova in una posizione di vantaggio in tal senso. Apple Pay, il sistema di pagamento dell'azienda di Cupertino, ha già fatto il suo debutto in Cina e U.S.A. e, con il passare del tempo, comincia già a diffondersi tra gli utenti.

Apple è infatti riuscita a siglare due importanti partnership che consentiranno di integrare Apple Pay anche negli sportelli ATM, nella logica di abbandonare bancomat e carta di credito per il ritiro dei contanti. In particolare, la partnership è stata siglata con la Bank of America e con Wells Fargo, due tra i più importanti istituti bancari del mondo e, in assoluto, le due banche più importanti degli Stati Uniti. La logica infatti è quella di integrare inizialmente Apple Pay negli ATM americani, per poi diffondere l'integrazione a macchia d'olio in tutti gli altri mercati, potendo contare su due partner d&#