Cinque studenti di Singapore hanno presentato nei giorni scorsi una nuova tecnologia per cellulari che mira a scongiurare i furti.
Il sistema funziona così: dopo aver installato sul proprio telefonino un software di protezione, sarà necessario inserire un apposito userid e password ad ogni cambio di sim.
Se verrà inserito per tre volte un indirizzo errato, il cellulare verrà bloccato, rendendolo di fatto inutilizzabile e i dati della nuova sim saranno trasmessi e memorizzati in un database, permettendo quindi di rintracciare l’eventuale ladro.
I cinque studenti contano di suscitare, con questo software, l’interesse dei produttori e degli operatori telefonici.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum