Al Consumer Electronics Show di Las Vegas è stato presentato da OQO l’ultima versione del rivoluzionario ed omonimo computer ultraportatile, dotato di sistema operativo Windows XP e caratteristiche tecniche che non hanno nulla da invidiare a quelle di un computer fisso. Il nuovo OQO, evoluzione di un precedente modello presentato dalla stessa azienda lo scorso anno e mai arrivato sul mercato, ha un peso di poco meno di 400 grammi e misura 124.4 x 86.3 x 22.8 millimetri.

Il dotato di un processore Transmeta Crusoe da 1GHz, un hard disk da 20GB, 256MB di RAM. La connettività esterna è assicurata dalla presenza di Wi-Fi, Bluetooth, USB 1.1 e FireWire e da un connettore proprietario (per una docking station che aggiunge inoltre una porta LAN, un’uscita video ed altre due porte USB 1.1 e FireWire). Lo schermo è un touch screen 800×480 Wide-VGA da 5 pollici a tecnologia transflective, la tastiera è a scomparsa ed integra uno stick di puntamento.

OQO promette di lanciare commercialmente il proprio ultra portatile nel corso del secondo semestre del 2004, ma sono in molti a temere l’azienda possa non rispettare le previsioni, visti i precedenti prodotti mai arrivati nei negozi.