Continua nel Regno Unito la crociata
contro i furti di telefonini. A far registrare un nuovo colpo a favore della
giustizia è Vodafone, che ha annunciato che, a partire dalla fine di febbraio,
qualunque SIM Card venga inserita in un terminale Vodafone che risultasse rubato,
sarà automaticamente bloccata e non potrà essere utilizzata in tutte le reti
del gruppo Vodafone.

Con questa mossa Vodafone rende
la vita difficilissima ad i ladri, anche visto l’accordo raggiunto con mmO2,
Orange, One2One e Virgin Mobile per l’abilitazione della Black List nel Regno
Unito. L’accordo è stato fortemente caldeggiato dal Governo Inglese, che si
è detto soddisfatto della firma definitiva e degli sforzi che gli operatori
stano facendo per porre un freno reale al dilagare dei furti di cellulari.

Con queste ultime mosse la vita
dei ladri di telefonini è diventata veramente durissima ed il Governo sta anche
pensando di rendere un crimine perseguibile penalmente la riprogrammazione di
cellulari marchiati dagli operatori, pratica diffusissima nel Regno Unito, dove
gli incentivi dei gestori consentono di acquistare cellulari a prezzi molto
bassi, che possono, però, essere utilizzati solo con una SIM Card di quel gestore,
a meno che non si riprogrammino completamente in maniera fraudolenta. Con la
nuova legge, chi compie tali atti sarà perseguibile penalmente e rischierà addirittura
il carcere.