NVIDIA ha presentato le nuove funzionalità messe a disposizione dall’architettura per la fotografia computazionale NVIDIA Chimera™. Disponibile sulla famiglia di processori mobile NVIDIA Tegra 4, l'architettura Chimera™ offre diverse caratteristiche che non erano finora mai state disponibili su dispositivi mobili, tra cui la possibilità di scattare foto e realizzare video con high-dynamic range (HDR) always-on, HDR panoramico e il tap-to-track.

Nvidia Chimera

“"Abbiamo sviluppato l'architettura per la fotografia computazionale Chimera per portare il mobile imaging ben più lontano rispetto a dov'è oggi", ha affermato Brian Cabral, Vice President of Computation Imaging di NVIDIA. "“Quello che stiamo facendo è di consentire a sviluppatori e utenti non solo di utilizzare l'image processing per migliorare le loro foto, ma anche sfruttare algoritmi computazionali per dar vita a immagini che nessuna lente da sola potrebbe mai catturare."

Le precedenti architetture per dispositivi mobile avevano mostrato alcune difficoltà nell'utilizzare i migliori strumenti a causa della complessità dell'image processing. L'architettura Chimera toglie questi limiti mettendo a disposizione la potenza necessaria a svolgere circa 100 miliardi di operazioni matematiche al secondo, utilizzando le tecniche computazionali finora limitate a scanner a raggi X CT, telescopi per lo spazio profondo e satelliti di ricognizione.

Mostrata per la prima volta a CES 2013, l'architettura ridefinisce il mobile imaging con foto e video HDR always-on. Questo consente agli utilizzatori di ottenere istantaneamente immagini HDR di alta qualità – simili a come l'occhio umano vede il mondo – in un'ampia gamma di luoghi e scene e con diverse condizioni di luce.

Tra le altre funzionalità aggiuntive troviamo l'HDR panoramico, che consente di effettuare scatti grandangolari o “fish-eye,” che normalmente richiedono una costosa fotocamera reflex. L'architettura Chimera cattura la scena mentre la fotocamera si muove, da un lato all'altro, su e giù o diagonalmente, dando vita a un'immagine panoramica in tempo reale da diverse angolazioni e nell'ordine desiderato dall'utente. Al contrario, le soluzioni concorrenti devono venir mosse in una direzione lungo un singolo piano orizzontale o richiedono un pesante intervento in post-produzione, necessitando fino a 35 secondi- per unire le varie parti dell'immagine panoramica.

Inoltre, l'architettura Chimera include la tecnologia tap-to-track, che consente la messa a fuoco di una persona o di un oggetto con un tocco direttamente all'interno della scena, mantenendo il soggetto a fuoco anche quando la fotocamera viene mossa per cercare una migliore inquadratura. Il tap-to-track, inoltre, adatta l'esposizione in base ai movimenti, aiutando a evitare sottoesposizioni o sovraesposizioni del soggetto o dello sfondo.

NVIDIA Chimera è disponibile come tecnologia integrata nella famiglia Tegra 4, il processore più veloce al mondo, e sul nuovo Tegra 4i, il primo processore Tegra con LTE integrato.

I produttori di device possono utilizzare quest'architettura per creare diverse soluzioni da abbinare ai loro smartphone e tablet. L'architettura offre anche un'API (application programming interface), che gli sviluppatori possono utilizzare per dar vita a nuove app nell'ambito dell'imaging per la crescente base di utenti Android su mobile.

Due importanti protagonisti, Sony e Aptina, cui seguiranno altri che verranno a breve resi noti, hanno già aggiunto il supporto all'architettura Chimera. Il sensore Sony Exmor RS IMX135 13 MP e il sensore mobile Aptina AR0833 1/3” 8MP supportano già Chimera, portando sul mercato funzionalità HDR always-on. I produttori possono, quindi, adottare questa tecnologia sui loro dispositivi Tegra 4 migliorando in modo netto le loro funzionalità foto/video.