Nubia Z18S potrebbe avere un secondo display posizionato sul posteriore. Un video trapelato sul Web conferma che il prototipo esiste già.

ZTE Axon M, lo smartphone con doppio display arrivato in commercio anche in Italia, non ha avuto il successo sperato. Questo però non significa che non valga la pena che un produttore ci riprovi, magari migliorandone i punti critici.

Nessun meccanismo a conchiglia

Stando al video trapelato in rete, effettivamente i due terminali appena citati sono molto diversi fra loro, almeno esteticamente. ZTE Axon M si presentava come un mattoncino abbastanza spesso, da aprire fino a 180 gradi per gestire il secondo schermo. 

Invece, Nubia Z18S – che sarebbe una versione del neonato Nubia Z18 – avrebbe il secondo schermo posizionato direttamente sul posteriore, subito sotto la seconda fotocamera. Un pannello touch screen che permetterebbe di interagire con lo smartphone esattamente come se fosse lo schermo principale. 

 

Certo, la presenza del doppio display sul pannello posteriore implicherebbe l’impossibilità di lasciare il lettore d'impronte digitali nella stessa posizione in cui si trova su Nubia Z18. Ovvero, proprio sul back panel. Dal video sembra che il fingerprint reader si trovi lateralmente e non sotto lo schermo principale, come verrebbe da pensare.

A cosa servirebbe un secondo schermo?

Quali potrebbero essere i vantaggi di un secondo schermo posizionato sul back panel non è facile indovinarlo senza aver provato il software di Nubia Z18S. Certamente, i selfie potrebbero essere scattati utilizzando la doppia fotocamera principale, infatti il sensore frontale sembra assente.

Tuttavia, non si può certo pensare di inserire un pannello di quelle dimensioni esclusivamente per utilizzarlo come mirino digitale. Certamente, se il prototipo diventasse realtà, all'interno del device ci sarebbero delle feature che potrebbero permettere di sfruttarlo al massimo.

Ad esempio, il secondo schermo potrebbe intervenire nel caso di scarsa autonomia energetica. Se il display secondario avesse una risoluzione inferiore a quello principale, cosa molto probabile, potrebbe essere utilizzato al suo posto per ridurre i consumi in caso di emergenza.

Per il resto, è complicato immaginare altre funzionalità, soprattutto considerando che non si tratta di un "prolungamento" dello schermo principale, come accade su ZTE Axon M. I due pannelli, come mostrato nel video, non entrano mai in contatto fra loro.