Il produttore di smartphone che detiene il podio in Cina, Xiaomi, noto finora per aver basato il proprio business sulla vendita online, sembra intenzionato a cambiar rotta.
Il CEO della società, Lei Jun, ha annunciato una sorta di rivoluzione che, in realtà, è una prosieguo naturale: Xiaomi aprirà 1000 negozi di tipo tradizionale nel giro di un paio di anni. Le dimensioni stimate per ogni negozio saranno di circa 250 metri quadrati.

Primi in Cina
Primi in Cina

La società cinese spera che l’apertura di negozi fisici possa generare larghi introiti. Pur se non dichiarato da Lei Jun, si presume che l'apertura degli store interesserà i paesi asiatici, con la più alta concentrazione riservata alla Cina.
Ancora non si sa quando avverrà il lancio a livello globale. Quando, cioè, Xiaomi sbarcherà in Europa e negli Stati Uniti.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum