Ennesimo capitolo di una lunga battaglia che oramai va avanti da diversi mesi tra Nokia e Qualcomm.

Nokia ha fatto richiesta presso la Commissione per il Commercio Internazionale degli Stati Uniti (Itc) affinché sia fatta chiarezza su una probabile infrazione di brevetti che avrebbe commesso Qualcomm.

Nokia, scrive in una nota, chiede che sia fatta luce su l’infrazione di 5 brevetti relativi a chipset CDMA e WCDMA/GSM di proprietà del produttore finlandese.

"Ci sono sufficienti prove per giustificare una investigazione dell’ITC nella condotta che Qualcomm sta avendo" ha detto Rick Simonson, chief financial officer, Nokia "Stiamo intraprendendo questa azione affinché Qualcomm cessi questa pratica di copiare senza alcuna autorizzazione i brevetti tecnologici di proprietà Nokia per poi renderli disponibili anche per la loro clientela".