Dal 22 Febbraio al 19 Marzo 2006, presso la Triennale di Milano, verrà ospitata la mostra "Artesto", il risultato di una collaborazione creativa avviata da Nokia tra intellettuali, poeti, scrittori, musicisti e artisti visivi nell’ambito del progetto "Connect to Art".
Artesto è la prima mostra di mobile art in Italia.

Il progetto "Connect to Art" parte nel 2004 dall’idea di portare "l’arte nel palmo della mano" e di trasformare il telefono cellulare in uno strumento di sperimentazione per gli artisti.
Attraverso questo progetto, Nokia diventa committente di opere d’arte allo scopo di diffonderle attraverso un nuovo mezzo, il telefono cellulare.

L’idea di ARTESTO nasce dall’identificazione di alcuni messaggi chiave, moti e stati della mente relazionati ai temi della sensibilità, della trasparenza e della passione.
L’artesto è infatti un insieme di parole e immagini trasmesse attraverso il display del cellulare.

"Il rapporto tra le nuove tecnologie e l’arte contemporanea produce da diversi anni risultati significativi, che hanno permesso agli artisti di utilizzare gli strumenti dell’informatica per allargare il loro linguaggio creativo" afferma Alessandro Lamanna, Amministratore Delegato Nokia Italia " Nokia si inserisce in questa panoramica sempre più vivace e stimolante con il nuovo progetto Connect to art Italy, che permette di costruire un ponte creativo tra la tecnologia e l’arte d’oggi, coinvolgendo importanti artisti , noti scrittori e prestigiosi esperti di comunicazione".

Philippe Daverio, Erri De Luca, Carlo Freccero, Alda Merini, Mogol e il gruppo musicale Subsonica sono gli esperti invitati a identificare e creare dei messaggi chiave.

Sono stati poi commissionati dei lavori a sei artisti italiani (Bianco-Valente, Botto & Bruno, Globalgroove, Antonio Rovaldi, Studio Azzurro, ZimmerFrei) che, ispirati dalle frasi degli esperti, hanno creato le opere visive legate ai messaggi.

ARTESTO sarà documentato da un libro edito da Skirà con i testi delle curatrici, Lorella Scacco, e Marianne Viglione, e contributi di Eero Miettinen, Direttore di Nokia Design, Alessandro Lamanna, Amministratore Delegato di Nokia Italia, Juha Hemànus, Nokia Senior Designer.

"L’arte entra nella sfera comunicativa contemporanea e allo stesso tempo il cellulare diventa un canale alternativo per la diffusione dell’arte. " afferma Lorella Scacco, ideatrice e curatrice del progetto insieme a Marianne Viglione " L’artesto veicolato, dai telefoni cellulari, è una modalità per esprimere attraverso una opera artistica gli stati d’animo e della mente di ognuno di noi. In questo modo l’arte si inserisce nella dimensione comunicativa di oggi per cercare di renderla più sensibile e responsabile alle richieste autentiche della collettività".
Il sito www.nokia.com/art conterrà dal 22 febbraio le opere di Bianco-Valente, Botto & Bruno, Globalgroove, Antonio Rovaldi, Studio Azzurro, ZimmerFrei che potranno essere scaricate gratuitamente sul proprio cellulare dando la possibilità di creare una galleria mobile di opere d’arte. Le opere avranno una tiratura limitata, infatti sarà possibile scaricare solo 2000 esemplari e non sarà possibile modificarle o inviarle.