Continua la bagarre legale tra Nokia e Qualcomm. Le due aziende si stanno, infatti, fronteggiando in tribunale per l’utilizzo improprio di alcuni brevetti. Secondo Nokia i brevetti europei di Qualcomm sono esauriti relativamente ai prodotti immessi nei mercati dell’Unione Europea con una licenza frutto dell’accordo di "Patent Portfolio Licence" stipulato da quest’ultima con la Texas Instruments nel 2000. In questo caso Nokia sarebbe libera dai vincoli di pagamento verso Qualcomm in Europa per ciò che concerne i cellulari che utilizzano microprocessori Texas Instruments. L’episodio è solo l’ultima tappa di una vera e propria guerra legale che vede contrapposti i due giganti del settore, che continuano giocoforza a collaborare nello sviluppo di nuovi prodotti, ma che invece combattono continuamente con una serie di denunce incrociate su vari brevetti riguardanti accordi di licenza tra le due aziende.