Nokia ha annunciato l’estensione del supporto ai terminali della ESeries e Windows Mobile 5.0 della propria soluzione Intellisync Device per la gestione dei settaggi.
Tramite l’utilizzo di Intellisync Device Management sarà possibile configurare e gestire in maniera centralizzata da remoto e-mail, calendario e contatti sui suddetti apparecchi.

Questa funzionalità consente una significativa diminuzione del carico di lavoro di dipendenti e dell’help-desk IT che non dovranno configurare manualmente ogni dispositivo con i settaggi corretti del Server di scambio.
"Oggigiorno la forza lavoro che si collega da remoto ai dati aziendali è in continuo aumento e le imprese cercano soluzioni che permettano di fornire ai propri lavoratori, in efficienza economica e con facilità, l’accesso alle proprie e-mail, al calendario e ad altri dati da quasiasi postazione", spiega Kim Akers, Direttore generale di Unified Communications presso Microsoft Corp. "Il sistema Intellisync Device Management di Nokia contribuisce concretamente al raggiungimento di questo obiettivo grazie all’offerta di soluzioni over-the-air per l’ottimizzazione della gestione delle informazioni, sicuramente una delle più grandi sfide che gli amministratori IT stanno vivendo con la diffusione dei dispositivi mobile "
"Il servizio di Mobile email è già diventato un "must" nella maggior parte delle aziende. L’utilizzo di massa però è ancora rallentato da metodi controllati di efficienza dei costi. Il sistema Intellisync Device Management, con le nuove proprietà che permetteranno alle direzioni IT di installare e fornire l’ActiveSync sui dispositivi Nokia Eseries e sui dispositivi che utilizzano Windows Mobile 5.0, è una soluzione altamente performante che rende le e-mail "mobili" anche oltre l’ufficio", spiega Scott Cooper, vice Presidente Mobility Solutions di Nokia. "Tramite le informazioni e la trasparenza fornite da una soluzione di gestione centralizzata dei supporti, i responsabili IT e i capi d’azienda potranno essere sicuri che i dati aziendali saranno protetti e che il costo totale della gestione della mobilità sarà mantenuto sotto controllo."

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum