Il co-fondatore di Apple si scaglia proprio contro Apple e la sua decisione di eliminare dal prossimo iPhone in uscita l’ingresso jack per gli auricolari. In un'intervista a un giornale australiano (l'Australian Financial Review) Steve Wozniack non le manda certo a dire: la mancanza dell'ingresso costringerà gli utenti ad acquistare nuovi auricolari o adattatori per poter fruire della musica. La cosa non potrà che irritare gli utenti.

Jobs, Sculley e Wozniak svelano l'Apple IIc
Jobs, Sculley e Wozniak svelano l'Apple IIc

Fatto fuori il jack, per ovviare all'acquisto di un nuovo hardware, una soluzione potrebbe essere quella di ascoltare l'audio tramite Bluetooth. Ma anche in questo Wozniack ci vede una soluzione sbagliata: per il celebre informatico la trasmissione bluetooth appiattisce la musica.

In maniera diplomatica Wozniack ammette che la vocazione ad innovare propria di Apple potrebbe contribuire a trovare una soluzione: se la società dovesse implemementare l'uso del bluetooth di ultima generazione, Wozniak sarebbe disposto a rivedere la sua posizione.