Cosa sappiamo al momento del prossimo smartphone Nexus? Purtroppo ancora poco. In rete qualche prima fuga di notizie c’è stata, ma le informazioni a disposizione al momento non sono poi tante. Ad esempio, si pensa che il prossimo smartphone made in Google sarà prodotto ancora una volta dalla taiwanese HTC, ma non è certo. Forse anche quest'anno si tratterà di due apparecchi diversi. Lo scorso anno i due modelli Nexus (Nexus 5X e Nexus 6P) sono stati prodotti rispettivamente da LG e Huawei. In passato però Google si è già valsa di HTC per realizzare diversi device, come ad esempio il tablet Nexus 9 e il primissimo smartphone Android: il Nexus One del 2010. Insomma la collaborazione tra le due società ha già una lunga storia alle spalle, non si tratterebbe una novità.

Nexus Marlin - Chromium nightly
Nexus Marlin – Chromium nightly

I primi rumors, dicevamo. Lo scorso aprile in rete è apparsa una notizia secondo cui i Nexus del 2016 sarebbero 2 e sarebbero prodotti entrambi da HTC: due smartphone sviluppati da Google che porterebbero il nome di lavorazione Marlin e Sailfish. Anzi, internamente l’azienda produttrice si riferirebbe a loro come M1 e S1. Non sappiamo bene in quale fase di lavorazione si trovino al momento, ma ora è sbucata una nuova informazione che conferma proprio uno di questi due nomi. Spulciando una scheda di Chromium – il progetto di browser open source da cui deriva Chrome – si è scoperto che la nuova versione nightly di questo software supporta un dispositivo denominato proprio Marlin. Certo, questo non ci conferma che sarà HTC il produttore del prossimo Nexus, però è nuovo piccolo tassello che si va ad aggiungere a questo puzzle. Se guardiamo attentamente la scheda di Chromium, nella stessa lista sono indicati anche altri due termini: Angler e Bullhead, ossia i nomi di lavorazione del Nexus 5x e del Nexus 6p. Questo accostamento non fa che rafforzare l’idea che si tratti di un elenco di apparecchi della famiglia Nexus.
Ma c’è dell’altro. Questa nuova scoperta ha fatto affiorare anche un'interessante indicazione sul processore che potrebbe essere impiegato nel nuovo Nexus; si parla di uno Snapdragon 821, ossia di una versione leggermente aggiornata del più potente processore Qualcomm (lo Snapdragon 820), che peraltro non è nemmeno ancora ufficiale.

Per il momento non possiamo dirvi altro sui nuovi smartphone Nexus, perché le informazioni sono davvero ancora molto scarse, ma ne sapremo di più – senza dubbio – non appena si avvicinerà la data di release ufficiale. Rimanete sintonizzati sulla pagina di Telefonino.net.