In un’intervista sull'emittente CNBC, Ted Sarandos, CCO di Netflix, ha detto che il credo della società è l'idea che la connessione Wi-Fi e le connessioni dati mobili stanno diventando sempre più prevalenti ogni giorno che passa. In sostanza, i paesi sviluppati come Stati Uniti e Regno Unito non hanno bisogno di scaricare i contenuti Netflix prima di guardarli, perché l'accesso a connessioni Internet molto veloci sono facilmente accessibili.

Netflix in Italia dal 22 ottobre
Netflix, in Italia dal 22 ottobre 2015

Tuttavia, Sarandos ha aggiunto quanto segue: "Molti Paesi hanno diversi livelli di velocità tra banda larga e Wi-Fi. In quei paesi, quindi, i comportamenti delle persone vengono adattati continuamente per superare la classica cultura dei download. È in questi territori che la situazione comincia a diventare un po' più interessante. Noi continuiamo a sostenere quello che abbiamo sempre detto, ma penso che nelle zone meno sviluppate e in via di sviluppo dobbiamo trovare delle alternative alle persone per poter utilizzare Netflix facilmente".

Netflix è multipiattaforma
Netflix è multipiattaforma

Questo si riduce in pratica a una modalità di visualizzazione offline, a cui Netflix sta pensando per il prossimo futuro. Resteranno però fuori da questa moddalità Paesi del calibro di Stati Uniti, Regno Unito e altri simili, proprio per le motivazioni espresse in precedenza da Sarandos.