Sky e Netflix firmano una partnership che fa felici due universi paralleli: quello dei telespettatori abituati a vedere la tv dal divano e quello di coloro che preferiscono guardare contenuti cine-televisivi in mobilità, usando tablet e smartphone.
Le due piattaforme (quella satellitare e quella in streaming on demand) vivranno insieme sotto il tetto di Sky Q, sistema software ed hardware che serve i contenuti di Sky in tutta la casa.

Sky Q
Sky Q

Netflix sarà quindi disponibile anche per gli abbonati Sky nel caso decidessero di acquistarlo attivandolo come avviene con gli attuali pacchetti. L’accordo non è solo italiano, ma sarà di respiro europeo: a partire dall'inzio del 2019 l'unione tra i due colossi televisivi farà il suo esordio nel Regno Unito, poi in Irlanda, quindi in Italia e in seguito in Germania ed Austria.

Come sottolinea Red Hastings, amministratore delegato di Netflix, i clienti Sky godranno il contenuto di un catalogo enorme attraverso una sola piattaforma. Gli utenti che sottoscriveranno l'abbonamento potranno avere, quindi, accesso a una biblioteca multimediale che unendo i contenuti di Sky a quelli di Netflix potenzialmente avrà poca concorrenza. Un palinsesto in cui spiccano, tra gli altri, programmi targati Fox, HBO e Disney.
In Italia Netflix potrà essere fruita, quindi, attraverso l'app Now TV sui tablet, smart tv, piattaforme di gioco e smartphone.