Un dettagliato studio da parte di Ampere Analysis ha evidenziato un leggero – seppur evidente -calo d’interesse nei confronti di Netflix e Prime Video sul territorio americano. Il primo continua ad essere il servizio più utilizzato, ma passa dal 29% del 2020 al 20% del primo trimestre 2021, segue la piattaforma di Amazon che passa dal 21% dello scorso anno all’attuale 16%.

netflix disney+

Il successo dell’ultimo periodo ha permesso a Disney+ di strappare quote di mercato ai due colossi dello streaming video, la nuova piattaforma ha raggiunto quota 100 milioni di abbonati durante il mese di marzo, il 40% di essi vive negli Stati Uniti. Ricordiamo che Disney+ offre l’accesso ai contenuti targati Disney, Pixar, Marvel, Star Wars, National Geographic e – da qualche mese – STAR, un catalogo ricco di film e serie TV in aggiornamento continuo.

Nonostante l’enorme riscontro che ha superato di molto le aspettative dell’azienda, al terzo posto per numero di abbonati c’è HULU, un servizio di streaming video disponibile soltanto negli USA.

La crescita esponenziale di Disney+ potrebbe impensierire Netflix e Prime video, di questo passo entro poco tempo le due piattaforme regine dovranno mostrare il fianco alla nuova arrivata.