Dal Regno Unito arriva una notizia che sfata una convinzione piuttosto radicata nel pubblico.
Un gruppo di ricercatori britannici ha infatti evidenziato come non ci sia correlazione tra la presenza di ripetitori per la telefonia mobile, sia UMTS che GSM e stati di malessere come ansia, nausea e stanchezza croniche.
Alcuni test condotti hanno infatti dimostrato come i sintomi dichiarati dai soggetti in studio in realtà non fossero relazionabili alla presenza o meno di emissioni elettroniche ed elettromagnetiche.