Il Ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri ha negato di aver fatto da intermediario tra IPSE 2000 e Wind, in vista di un possibile accordo tra le due aziende. ”Ho letto questa cosa, è una notizia assolutamente senza fondamento e falsa – ha seccamente affermato Gasparri – Io non ho fatto nessun tentativo di mediazione, non c’è stato nessun interesse del governo. ENEL ha di recente riacquistato la quota posseduta in Wind da France Telecom, che non era più interessata a questo tipo di partecipazione. Wind-Infostrada ora potrà fare le sue scelte rivolgendosi al mercato. IPSE 2000 ha acquistato una licenza per l’UMTS, ma ancora deve fare il suo start-up. Ha investito dei soldi, spero che possa partire. Mi auguro che tutti partano -ha concluso il Ministro- con l’UMTS, visto che un operatore l’ha già fatto’. Gasparri ha concluso affermando che anche per il Wi-Fi ci si sta avvicinando ad una soluzione definitiva e si attende il via libera delle Autorità Garanti per le Telecomunicazioni e l’Antitrust.