La compagnia giapponese Nec si prepara ad un grande
sforzo per aggredire il mercato europeo dei terminali di nuova e nuovissima
generazione. Nec lancerà una serie di nuovi cellulari con collegamento ad Internet
entro la fine dell’anno. I primi terminali ad essere lanciati saranno quelli
GPRS, tecnologia che Nec reputa un trampolino di lancio verso l’obiettivo finale,
ovvero l’UMTS.

I chip dei nuovi GPRS Nec saranno prodotti dall’americana
Agere Systems, scelta dopo lunghi colloqui. Ntt DoCoMo, con la quale Nec collabora
in Giappone, ha scelto la rete GPRS come base sulla quale lanciare i propri
servizi i-Mode in Europa, e Nec fornirà i terminali dual mode adatti a ciò.
I nuovi terminali compatibili alle future reti GPRS – i-Mode avranno larghi
schermi a colori ed aspetto molto simile agli attuali terminali che Nec produce
per l’i-Mode di DoCoMo in Giappone.

Il ritardo dei terminali GPRS secondo Nec è stato
dovuto alle difficoltà di compatibilità trovate con le reti GSM. L’accordo con
Agere ha posto fine al problema, almeno per ciò che concerne Nec. Nessun altro
accordo commerciale con costruttori di terminali verrà siglato. I prossimi GPRS
Nec verranno sviluppati in Giappone ed Europa e assemblati a Taiwan dalla sussidiaria
Arima Communications. Prima della fine del
2001 ne vedremo i primi esemplari in Europa. Intanto, tramite l’accordo con
BT, Nec si prepara ad essere la prima casa a mettere in vendita, anche se esclusivamente
sull’ Isola di Man, terminali UMTS funzionanti.