Nec, primo produttore giapponese di personal computer
e componenti elettronici e Siemens hanno annunciato la propria intenzione di
investire insieme nel corso dei prossimi dieci anni la considerevole cifra di
un miliardo di euro per lo sviluppo e la realizzazione di nuovi telefoni cellulari.

Siemens, terzo produttore europeo di telefonini,
controllerà il 51% di Mobisphere, la nuova società che verrà
creata con Nec e che conta di conquistare una quota di mercato pari al 20% entro
il 2004. Mobisphere si occuperà principalmente di sviluppare terminali
compatibili con lo standard UMTS, la nuova tecnologia che permette ai dispositivi
portatili, come ad esempio i telefoni cellulari, di trasmettere velocemente
grandi quantità di informazioni.

La base operativa di Mobispere sarà a Reading,
in Inghilterra e potrà contare sulla struttura organizzativa di Nec e
Siemens per abbattere i costi e i tempi di consegna dei nuovi prodotti.