Fuhu, l’azienda californiana che produce tablet per bambini a marchio Nabi, ha deciso di esplorare anche il mercato dei dispositivi indossabili. Ha infatti lanciato Nabi Compete, il suo primo braccialetto per bambini. Si tratta di un activity tracker molto semplice e colorato, ideato per insegnare ai più piccoli ad iniziare a prendersi cura del proprio benessere fisico – in altre parole per introdurre i bambini al mondo del fitness in modo leggero e divertente.

Nabi Compete
Nabi Compete

Il Nabi Compete è un braccialetto di gomma lungo 10 pollici (25,4 cm) e largo 1,06 pollici (2,7 cm), disponibile in diversi colori (rosso, giallo limone, lilla, turchese). Anche il tappo che copre il tasto Bluetooth e il contapassi si può scegliere negli stessi colori.
La batteria che alimenta il tracker è tonda e piatta, insomma ha forma di moneta, e si nasconde sotto quello che sarebbe un quadrante – se il Nabi Compete fosse un orologio da polso. La sua autonomia dovrebbe essere di tre mesi. Una volta scarica, però, non si può ricaricare ma va sostituita – cosa non proprio simpatica.
Chi ha visto da vicino il tracker, afferma che la fermezza che chiude il suo cinturino è molto sicura, ossia non c’è pericolo che i bambini possano perdere facilmente il dispositivo dal polso senza accorgersene.

Nabi Compete (confezione)
Nabi Compete (confezione)

La confezione di vendita (39,99 dollari – circa 33 euro) contiene due bande che si collegano via Bluetooth alla rispettiva app – ovviamente sviluppata sia per piattaforma Android che iOS. Il device e lo smartphone non possono stare più lontani di 6 metri circa per comunicare correttamente.

Nabi Compete
Nabi Compete

Per come è concepita, quest’applicazione permette non solo di registrare le attività svolte da chi indossa il bracciale (passi fatti, distanze percorse e calorie bruciate), ma anche di far competere due bambini, mettendo a confronto i risultati delle loro attività. Oltre la competizione, comunque, c’è anche collaborazione: i due utenti possono settare dei task con obiettivi da raggiungere insieme. In funzione di stimolare una sana attività fisica, poi, sono previsti per il piccolo utente anche badge da conquistare per le singole attività e per gli obiettivi raggiunti. Inoltre, i singoli step possono poi essere pubblicati anche su di un social network proprietario a misura di bambino: il Nabi Konnect. Il linguaggio usato dal tracker pare sia semplice e divertente, ci sono immagini colorate, nomi accattivanti, suoni e persino emoticon per comunicare emozioni ai propri amici e familiari. Prevista anche una funzione simil-Tamagotchi in cui all’utente viene chiesto di prendersi cura di un animale domestico, cibandolo.

Fuhu
Fuhu