Arriva anche per Wiko il momento del riconoscimento dell’impronta digitale selettivo. Ne sono dotati i due smartphone della linea U Feel (U Feel e U Feel Lite), presentati dal produttore francese al Mobile World Congress di Barcellona.
Oltre al lettore di impronte messo sul tasto Home a garantire il blocco del telefono, U Feel e U Feel Lite presentano caratteristiche simili. Entrambi i telefoni hanno un display HD da 5" (U Feel ha il vetro 2.5D), processore Quad Core, connettività LTE, 3GB di RAM (2GB per la versione Lite), uguale spazio di archiviazione interna da 16GB.

U Feel e U Fell Lite
U Feel e U Feel Lite

Differiscono i sensori della fotocamera principale (13 megapixel per U Feel e 8 megapixel per U Feel Lite), mentre è uguale quello della camera frontale: 5 megapixel con selfie flash. I due nuovi modelli saranno disponibili a partire da maggio 2016: U Feel sarà messo in vendita a 199,9 euro nelle colorazioni Lime, Space Grey, Chocolate, Slate, Creamy; U Feel Lite costerà 179,9 euro nelle varianti Lime, Slate, Chocolate, Bleen.

Oltre ai due smartphone U Feel, Wiko ha presentato una versione speciale dello smartphone best buy Fever: si chiama Fever Special Edition e ha un display FULL HD da 5,2" con intensità 424PPI.
Lo smartphone in questione ha un potente processore Octa Core da 1,3GHz, connettività 4G e 3GB di RAM.
Rispetto alla versione da cui prende il nome, vanta il doppio di spazio di archiviazione interna (ben 32GB).

Fever Special Edition
Fever Special Edition

La personalizzazione 3.0 dell'interfaccia Wiko, migliora l'esperienza di utilizzo con nuove funzionalità: Smart Left Page consente di accedere con un solo gesto ai contatti e alle applicazioni preferite, alle ultime notizie e alla Ricerca Intelligente. Il tutto sotto il sistema operativo Marshmallow.
La fotocamera principale ha un sensore da 13 megapixel con autofocus istantaneo (0,2 secondi), mentre quella frontale da 5. Fever Special Edition sarà disponibile a partire da maggio al prezzo consigliato di 249,90 euro.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum