Anche Garmin, al Mobile World Congress 2016, esordisce con alcuni dispositivi particolarmente interessanti, uno su tutti: VivoActive HR. Si tratta di un device ibrido e multifunzionale che unisce le caratteristiche di uno smartwatch con quelle di un GPS e di un evoluto sistema per il fitness-tracking

Tra le sue feature più interessanti spiccano il display touchscreen a colori con trattamento antiriflesso e la tecnologia proprietaria Garmin Elevate, che permette di rilevare battito e frequenza cardiaca direttamente dal polso e senza l’impiego di fasce dedicate. I dati, poi, vengono armonizzati con informazioni derivanti dal monitoraggio dell’attività fisica e del sonno per il calcolo delle calorie totali bruciate durante la giornata. 

Garmin VìvoActive HR
Garmin VìvoActive HR

Il sistema di localizzazione satellitare integrato dotato di GLONASS ne consente l’impiego anche in sport e attività outdoor, come il ciclismo e l’escursionismo, che grazie al sistema Move IQ vengono rilevate automaticamente senza dover intervenire di volta in volta sulle impostazioni. 

Non mancano altimetro e bussola e la possibilità di usarlo anche in attività a contatto con l’acqua come il nuoto. VìvoActive HR è, infatti, certificato per essere impermeabile fino a 5 ATM/50 metri di profondità. Sotto il quadrante, una batteria ricaricabile che garantisce un’autonomia dichiarata fino a 13 ore (GPS Mode) e fino a 8 giorni in modalità smartwatch. 

Il dispositivo, grazie alle piattaforme Connect Mobile e Connect IQ, è remotizzabile tramite numerose app compatibili con terminali iOS, Android e Windows. Disponibile da marzo. Prezzo di lancio: 269,99 euro.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum