Secondo quanto si apprende in rete in queste ore, sembra che Motorola aggiungerà funzionalità simili a quelle di Samsung DeX sui suoi futuri smartphone in arrivo. In poche parole, ci sarà una modalità che trasformerà i device in piattaforme desktop, il tutto con l’ausilio delle sole periferiche “da scrivania”.

Motorola: l’indizio della nuova modalità trapelato durante l’evento Qualcomm

Per chi non conoscesse la “DeX Mode” di Samsung, sappiate che si tratta di una caratteristica alquanto ingegnosa capace di trasformare un telefono Galaxy in un computer desktop multiuso, ottimo anche per tutti coloro che hanno necessità di lavorare ma non posseggono un computer a loro disposizione. Nel complesso, seppure con i limiti del caso, tale soluzione è una manna dal cielo ed è in grado di assicurare una produttività su Office incredibile, un gaming degno delle migliori console e molto altro ancora. Cosa serve? Uno schermo esterno (portatile o fisso), un cavo HDMI, uno switch multi-porta, mouse, tastiera e controller. Il cuore di tutto? Il telefono.

Adesso sembra proprio che Motorola abba puntato gli occhi su questa incredibile funzionalità del colosso sudcoreano e pare che sia intenzionata a portarla sui suoi smartphone. Sebbene non vi sia ancora una conferma ufficiale, abbiamo avuto un assaggio di ciò nella giornata di ieri, durante la presentazione dei nuovi SoC di Qualcomm all’evento Tech Summit Digital 2020. I più attenti infatti, avranno notato la presenza di un dispositivo Motorola collegato ad un display Lenovo ThinkVision.

Sfortunatamente, è difficile capirne di più da un piccolo frame trapelato durante la conferenza, ma è lecito ritenere che la società statunitense porterà la sua modalità simil-DeX sulla maggior parte dei suoi più popolari telefoni. Resta da vedere se la modalità desktop di Motorola verrà aggiunta anche sugli attuali Moto G o sarà contestuale solo ai top di gamma.

Piccola curiosità: in passato Motorola, con il suo Atrix 4G, aveva già cercato di portare una soluzione simile a quella offerta da Samsung con il primo dock DeX del 2017. Sfortunatamente, il prodotto di Motorola, comprendente anche un display da 11,5 pollici, non ebbe il risultato sperato e l’esperienza offerta era tutt’altro che fluida (probabilmente a causa dei limiti dell’hardware dell’epoca).

Fonte:PhoneArena