Microsoft potrebbe avere diverse novità hardware e software in serbo per il 2019. Non solo computer, ma anche il primo smartphone pieghevole con il suo innovativo sistema operativo. Un ritorno in grande stile quindi? Un modo per riprendere da dove ci si era lasciati, con un brand “Surface” in più da poter sfruttare? Gli indizi ci sono tutti.

Surface Phone: ci siamo quasi

C’è un libro, presentato il 29 novembre scorso, che si chiama “Beneath a Surface“. Il suo nome, interpretabile come “quello che c’è dietro un Surface”, contiene una serie di previsioni su quali saranno le novità di Microsoft previste per il futuro prossimo. Al suo interno è contenuta l’informazione che tutti gli appassionati di smartphone aspettavano: i device del colosso di Redmond sono pronti a tornare e lo faranno con una veste completamente nuova.

Il nuovo smartphone dell’azienda non condividerà niente con i device del passato: né il form factor, né il sistema operativo. Quello descritto nel libro è un ibrido, un tablet con ampio display che – una volta piegato – diventa uno smartphone di dimensioni standard. Non c’è un granché da sorprendersi, il 2019 sarà l’anno degli smartphone pieghevoli e Microsoft potrebbe aver semplicemente deciso di cogliere il momento giusto per tornare in un settore dal quale è uscito dovendo ammettere la sconfitta. Inoltre per Microsoft non sarebbe neppure un’idea completamente nuova: chi ricorda le lusinghe di Courier, il prototipo mai divenuto realtà che per primo fece sognare gli utenti per la propria doppia natura dettata dalla superficie pieghevole?

Anche il sistema operativo non avrà niente in comune con Windows Phone OS. Il suo nome dovrebbe essere Andromeda OS e sarà caratterizzato da un’esperienza d’uso completamente rinnovata e certamente ottimizzata per l’utilizzo ibrido di smartphone e tablet. Il sistema operativo, in passato, è stato parte della serie di problemi che hanno portato gli smartphone Microsoft al tracollo, quello che si spera è che il nuovo OS sia in grado di dare ai device dell’azienda il meritato successo.

Oltre al primo smartphone pieghevole, Microsoft avrebbe in mente di presentare anche altri prodotti nel 2019. Fra questi ci sarebbe una nuova linea di Surface Book equipaggiati con processore AMD – e non Intel – ed anche un prodotto studiato per far concorrenza direttamente ad iPad Pro da 12.9″. Infine, l’azienda starebbe progettando anche un nuovo Surface Studio.

 

Fonte: GSM Arena