Nel mese in cui dovrebbe formalizzarsi il passaggio di Nokia nelle mani di Microsoft, un articolo di Bloomberg BusinessWeek riporta alcuni interessati retroscena relativi all’acquisizione.

A quanto pare, né Bill Gates, né l’attuale CEO Satya Nadella erano concordi sull’acquisizione di Nokia da parte di un’azienda il cui core business è incentrato sulla realizzazione di software come Microsoft, e l’unico che riteneva fondamentale l’operazione era Steve Ballmer, che si riporta abbia minacciato più volte le sue dimissioni se l’acquisizione non fosse avvenuta.

Ballmer non voleva acquisire solamente la divisione mobile di Nokia, ma voleva internalizzare anche il servizio cartografico e di navigazione “Here Maps”, mossa considerata dal resto del consiglio di amministrazione come inutile (Microsoft ha già al suo interno Bing Maps) ed estrema

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum