Dopo le indiscrezioni, Microsoft ha ufficialmente confermato l’acquisizione della start-up britannica SwiftKey, nota per la sua popolare tastiera per Android e iOS. La cifra pagata, secondo il Financial Times (e non confermata), è di 250 milioni di dollari. Trenta milioni di dollari andranno a ciascuno dei due fondatori, Jon Reynolds e Ben Medlock.

SwiftKey
SwiftKey

Il vice presidente esecutivo del gruppo Technology and Research di Microsoft, Harry Shum ha scritto sul blog ufficiale che "continueremo a sviluppare la tastiera SwiftKey per Android e iOS ed esploreremo come integrare la sua tecnologia base attraverso il nostro portafoglio di prodotti e servizi".

La tastiera, che continuerà a essere sulle piattaforme Android e iOS, è insomma il principio. L’apprendimento automatico (machine learning) alla base di SwiftKey potrebbe essere presto usata con Cortana oppure altri servizi della casa di Redmond.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum