L’importanza del traffico voce nel prossimo futuro
si abbasserà radicalmente in favore dei nuovi servizi multimediali. Anche Nokia
la pensa così, e basa molte delle proprie aspettative sugli MMS (Multimedia
Messaging Service), la versione multimediale dei ‘vecchi’ SMS.

Nokia è stata la prima casa di produzione a credere
nelle potenzialità degli SMS, ed è anche l’unica ad avere tutta la propria gamma
di cellulari compatibile con i servizi SMS avanzati, quali loghi, suonerie,
etc. Seppo Rantakokko, general manager di Nokia per la Scandinavia, punta adesso
fortemente sugli MMS: ‘Se riusciremo ad aggiungere audio e video agli SMS, sarà
certamente un successo. L’intrattenimento è un’area chiave’.

Il lancio dei primi servizi MMS dovrebbe avvenire
per la fine del 2001 o tutt’al più, per gli inizi del 2002. Ovviamente i costi
di invio di un MMS saranno leggermente superiori a quelli di un normale SMS,
ma ciò sarà giustificato dalla maggiore mole dei nuovi messaggi, ricchi di animazioni
o suoni, ma l’affidabilità sarà la stessa degli SMS attuali.

Nokia prevede che per il 2006 il traffico voce
sarà solo una minima parte dell’utilizzo dei nuovi terminali multimediali, mentre
i servizi MMS, l’accesso ad Internet e le potenzialità video, avranno un’importanza
ridondante.