Meizu M1 Note
Meizu M1 Note

 

 

Meizu non si tira indietro e vuole provare a tenere testa all’esuberante ascesa di Xiaomi. Per questo ha appena varato la nuova linea "Meilan" (tradotta grossolanamente come "fascino blu"), che ricorda molto (ma molto) nelle forme l'iPhone 5C e prova a controbattere agli smartphone concorrenti cinesi con le stesse armi: hardware interessante a un prezzo molto basso. Signori e signore, ecco l'M1 Note.

 

Meizu M1 Note
Meizu M1 Note

 

Si comincia con un processore Mediatek octa-core a 64 bit, lo MT6752 che gira a 1,7GHz (Cortex A53), abbinato a 2GB di RAM e una GPU Mali-T760. Per lo storage si può optare per 16 o 32GB, e in ogni caso il terminale è dual-sim (4G+2G: molto interessante il cassettino per la doppia SIM, studiato con cura). La fotocamera posteriore è spinta da un sensore Samsung 13 megapixel, mentre la selfie-camera è niente di meno di una 5 megapixel con lente f/2 (quindi molto luminosa). Non manca una batteria da 3.140mAh che dovrebbe garantire autonomia bastevole a coprire agevolmente una giornata.

 

Meizu M1 Note
Meizu M1 Note

 

 

Meizu M1 Note
Meizu M1 Note

 

Il Meizu M1 Note è disponibile nei colori rosa, blu, verde, giallo e bianco: lo chassis ha dimensioni tutto sommato contenute di 150,7×75,2×8,9mm e un peso di 145 grammi. Come gli altri smartphone Meizu, l'M1 Note monta Flyme OS 4.1: ovvero una versione rimaneggiata e personalizzata di Android KitKat 4.4.4.

Il pezzo forte è senza dubbio lo schermo: 5,5 pollici fullHD, oltre 400 dpi e soprattutto tecnologia Sharp IGZO e laminazione GFF per ridurre i riflessi. Una dotazione quest'ultima pressoché unica nella fascia di prezzo in cui l'M1 si inserisce: il costo del dispositivo dovrebbe essere inferiore ai 135 euro sul mercato cinese, e con questi numeri farebbe probabilmente gola anche a parecchi consumatori europei e nordamericani. Questi ultimi dovrebbero essere accontentati presto, a partire già da gennaio 2015.

 

Meizu M1 Note
Meizu M1 Note

 

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum