Per il momento erano solo voci quelle che volevano Samsung in attesa di concludere una partnership con MediaTek per dotarsi delle CPU dell’importante produttore di processori mobile. A marzo aveva calamitato l'attenzione del mercato la dichiarazione di un manager di MediaTek: Samsung era in trattativa per acquistare processori MediaTek destinati ai suoi device di fascia medio-bassa. Soprattutto, i dispositivi basati su Tizen.

Chip MediaTek

Il presidente di MediaTek, Tsai-Ming-kai, durante una conferenza riguardo al mondo Tech a cui è intevenuto, sollecitato sul tema delle batterie esplosive di Samsung ha evitato di rispondere alle domande, rilasciando una dichiarazione sorprendente: «Non mi è possibile commentare visto che Samsung è un nostro cliente».

In questo momento, per i propri device, Samsung sta utilizzando CPU Exynos (di produzione propria) e processori dell'americana Qualcomm. Samsung, presumibilmente, ha intenzione di staccarsi dalla dipendenza da Qualcomm, dedicarsi alla produzione di CPU Exynos per i suoi smartphone di fascia alta e demandare a MediaTek il compito di occuparsi dei suoi dispositivi di fascia media e di fascia bassa. Staremo a vedere.