Secondo quanto si apprende in queste ore in rete, MediaTek prevede una crescita dei ricavi dal 10 al 18% nel secondo trimestre del 2021; a ribadire ciò è il recente rapporto trapelato sul web.

MediaTek: il primo trimestre è da record

Apparentemente MediaTek si aspetta di vedere un altro aumento sequenziale del 10-18 percento in termini di entrate nel secondo trimestre di quest’anno. La società prevede che le entrate saranno comprese tra 118,8 e 127,5 miliardi di nuovi dollari taiwanesi (circa 4,22-4,53 miliardi di dollari USA).

Secondo un rapporto del DigiTimes, il produttore di chip ha persino aumentato la crescita dei ricavi interni e le proiezioni del margine lordo per quest’anno rispettivamente al 40% e dal 44 al 46%. Inoltre, la società si aspetta che lo slancio rimanga forte anche l’anno prossimo, come da fonti vicine alla questione. L’azienda ha anche avviato colloqui con i suoi partner nella sua catena di fornitura in merito al supporto della capacità per il 2022 e ha anche ottenuto buoni risultati fino ad ora, secondo la fonte.

Inoltre, MediaTek ha riportato i suoi ricavi consolidati per il primo trimestre di quest’anno, pari a circa 108,3 miliardi di nuovi dollari taiwanesi. Questa cifra è aumentata dal 12,1 percento in sequenza e segna anche un aumento significativo del 77,5 percento anno su anno. Nello stesso periodo, il chipmaker asiatico ha avuto anche un margine lordo di circa il 44,9% e un utile netto di 25,77 miliardi di dollari USA.

Questo segna ancora una volta un aumento sequenziale del 73,4% e un enorme 348% che aumenta di anno in anno. È interessante notare che sia i ricavi che gli utili netti sono stati nuovi record per la società nel primo trimestre del 2021. Il motivo è semplice: la causa di questo business in forte espansione potrebbe aver portato a ciò. Sappiamo anche che l’azienda è riuscita a battere la storica rivale Qualcomm grazie alla partnership con i grandi brand cinesi.

Fonte:DigiTimes