È capitato diverse volte che si apprendesse l’esistenza di un inedito modello di smartphone non tanto dai costruttori o da rumors provenienti da soggetti ben informati, quanto dai produttori di custodie, spesso messi nelle condizioni di venire a conoscenza di alcune caratteristiche del prodotto in anteprima al fine di realizzare la gamma di accessori in tempo per il lancio sul mercato del device.

Pare che sia questo il caso del sito francese Noreve, dove sono comparse le custodie per tre smartphone fin qui vociferati ma mai confermati. Si tratterebbe del Nokia Lumia 1820, del Samsung Galaxy S5 Mini e del Samsung Galaxy S5 Zoom.

Custodie

In tutte e tre le pagine viene annunciato che il prodotto “sarà disponibile molto presto”.

 

Il device Nokia sembrerebbe essere dotato di un display da 5.2” con risoluzione QHD, e potrebbe essere il primo smartphone dotato di processore Qualcomm Snapdragon 805.

La versione Zoom del Samsung Galaxy S5 rappresenterebbe il modello dedicato espressamente alla fotografia, con un atteso sensore da 20 megapixel ed un display da 4.8” HD.

Infine, il modello Mini andrebbe a completare la gamma di prodotti della linea Galaxy S5, così come avvenuto con Galaxy S4, Galaxy S4 Zoom e Galaxy S4 Mini. Si tratterebbe di un dispositivo con Android 4.3 Jelly Bean, uno schermo Super Amoled HD ed un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 da 2.3GHz.

A negare con forza l’esistenza del Nokia Lumia 1820 è Daniel Rubino di WPCentral, secondo cui sarebbe pressoché impossibile che il costruttore finlandese stia lavorando alla realizzazione di uno smartphone con tali caratteristiche.

Le voci che affermano che un modello Lumia 1820 sia in dirittura d’arrivo non sono mai state confermate, e Daniel Rubino ritiene che la pagina web dedicata alla custodia sia semplicemente frutto di una campagna SEO, “Search Engine Optimization”, realizzata al fine di posizionare il sito sulle prime pagine di Google per avere maggior visibilità.

Nessun Nokia Lumia 1820  verrà dunque presentato alla Build Conference di Microsoft il prossimo 2 aprile.

Custodie