L’Unione europea sta valutando la possibilità di tassare alcuni modelli di cellulari che, se venisse adottata, potrebbe tradursi in un aumento dei prezzi per i cellulari più costosi.

Nel mirino dell'Ue ci sono i dispositivi mobili più ricchi di funzionalità, dotati, ad esempio, di ricevitore tv o navigatore GPS, per questi telefonini si profila una tassa rispettivamente del 14% e del 3,7%.
Una proposta bocciata dai consumatori, ma anche delle case produttrici, le quali si preparano ad affrontare un 2009 difficile anche senza questa nuova imposta.

La proposta della Commissione sarà discussa il prossimo febbraio all'interno del Customs Code Committee.