Come suggerisce un recente report emerso in rete in queste ore, si evince che Apple è riuscita a dominare l’intero settore dei tablet con ben 53,2 milioni di spedizioni avvenute nel corso del 2020. L’anno scorso abbiamo assistito alla crescita del mercato dei computer e delle “tavolette magiche” poiché le persone erano bloccate a casa a causa della pandemia da CoVid-19.

iPad traina il settore dei tablet

Secondo l’ultimo rapporto proveniente da IDC, il mercato dei tablet ha registrato una crescita del 13,6% in termini di vendite nell’anno 2020. In totale, si legge che sono stati spediti 164,1 milioni di dispositivi, ovvero più di 144,5 milioni di device rispetto all’anno precedente. Non sorprende che Apple sia stata leader durante tutto l’anno in questo segmento.

Il documento condiviso in rete, pubblicato in base alle ultime ricerche di IDC, afferma che il colosso di Cupertino è riuscito a spedire 19 milioni di iPad solo nel quarto trimestre del 2020, dimostrando il proprio dominio in diversi Paesi del mondo. In totale invece, la compagnia di Tim Cook ha venduto oltre 53,2 milioni di unità nell’arco dell’intero anno solare, coprendo il 32,5% del mercato.

Samsung è arrivata al secondo posto con spedizioni relative a ben 10,1 milioni di Galaxy Tab nel quarto trimestre del 2020, con una crescita del 45% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’azienda ha ottenuto quindi, una quota di mercato pari al 19,1 percento.

Nonostante abbia lottato per mantenere a galla la sua attività legata all’elettronica di consumo, il gigante cinese Huawei è arrivata comunque fra i primi 5 marchi;  in questo caso, il colosso di Ren Zhengfei ha ricevuto una quota di mercato del 9,8%.

Lenovo, la società con sede in Cina, si è posizionata al quarto posto con 5,6 milioni di spedizioni nel quarto trimestre del 2020, in aumento di 2,5 milioni se confrontata con il 2019. In totale, l’azienda ha spedito 14,1 milioni di unità lo scorso anno ed è riuscita a ottenere una quota di mercato dell’8,6%.

Voi avete acquistato un nuovo tablet lo scorso anno per lo smart working o per la dad?

Fonte:IDC