Non c’è pace per le aziende produttrici di telefoni e smartphones: dopo i casi che hanno interessato, tra gli altri, Nokia e RIM, anche LG Electronics pare sia in procinto di ridurre il proprio personale nelle diverse sedi su scala mondiale.

 

Quartier Generale di LG Electronics a Seoul
Quartier Generale di LG Electronics a Seoul

 

Secondo le indiscrezioni, potrebbero essere interessati ai tagli specialmente i settori marketing e vendite, e ciò andrebbe nella direzione di cercare di ridurre le perdite registrate negli ultimi cinque trimestri nella divisione mobile, con 52,5 milioni di dollari bruciati nel solo ultimo quarto, nonostante LG abbia dimezzato le perdite rispetto allo stesso trimestre del 2010.

 

I tagli, nonostante il no comment del management aziendale, dovrebbero riguardare prevalentemente il personale al di fuori del territorio sud coreano.