LG ha pubblicato sul proprio sito ufficiale, nella sezione dedicata alle news, gli schizzi del suo prossimo smartphone. I prossimi device del produttore sudcoreano seguiranno una linea di design minimalista con curve  arrotondate e simmetriche fronte-retro, saranno dotati di una fotocamera “Raindrop” e introdurranno altre innovazioni ed evoluzioni interessanti rispetto ai precedenti dispositivi mobile LG, oltre a presentare un nuovo fattore di forma che punta a differenziarsi dall’attuale tendenza del settore.

LG: ecco il design dei suoi prossimi smartphone

Nell’angolo in alto a sinistra della parte posteriore sono ben visibili tre fotocamere e un flash LED. Tutti i sensori sono organizzati su una linea verticale, posizionati in ordine decrescente per dimensione, in modo da simulare delle gocce di pioggia che cadono (da qui la definizione di fotocamera “Raindrop”). Un design dunque molto diverso dalla fotocamera quadrata alla quale ultimamente ci hanno abituato molti produttori di smartphone di fascia alta.

LG new design

La fotocamera principale si trova leggermente sopra la superficie mentre le altre due lenti si trovano perfettamente al di sotto del vetro liscio. Questo layout garantisce un’esperienza tattile più piacevole e offre l’ulteriore vantaggio di occupare meno spazio sul retro del telefono, regalando al device un aspetto generale più pulito ed elegante, come spiegato dalla stessa LG.

Un altro nuovo elemento di design che farà il suo debutto nel prossimo dispositivo LG è il 3D Arc Design, caratterizzato da bordi del display e del retro simmetricamente curvi, pensati per regalare ai prossimi smartphone LG un aspetto molto più stondato, meno spigoloso e più naturale e una sensazione migliore quando li si tiene in mano, rispetto ai precedenti telefoni LG.

LG non ha aggiunto altri dettagli sul telefono, per ora, ma recenti rumors hanno già rivelato che LG presenterà un nuovo “prodotto premium di massa” con specifiche da top di gamma e supporto alle reti 5G nella prima metà del 2020, quindi a breve, in sostituzione dell’attuale linea G.

Fonte:LG