Lenovo ha intenzione di lanciare a breve una nuova versione dello smartphone Zuk ma con dimensioni ridotte. La notizia è più che altro un rumor, una voce non confermata dal produttore, ma comunque interessante. L’apparecchio potrebbe chiamarsi Zuk Z1 Mini ed avere uno schermo da 4,7 pollici (con risoluzione 1.280 x 720 pixel): sarebbe stato ideato per quel gruppo di persone che ormai considera troppo grandi i cellulari più in voga al momento, ossia quelli con display la cui diagonale supera abbondantemente i 5 pollici. Due sarebbero le versioni pronte ad entrare in commercio: una con RAM da 2GB e storage da 16GB e un’altra con 3GB di RAM e 32GB di memoria di massa. Come processore sarebbe stato scelto un Helio P10, cioè un SoC a 8 core prodotto da Mediatek, cloccato a 2GHz e accompagnato da GPU Mali-T860MP2.

Zuk Z1 (versione internazionale)
Zuk Z1 internazionale

Pur supponendo che siano vere, le informazioni su questo nuovo e piccolo Zuk sono comunque poche. Probabilmente sul corpo del device sarà integrato anche un sensore biometrico per il rilevamento delle impronte digitali; sul fronte o sul retro? Difficile dirlo. Non è chiaro invece quale sarà il design, cioè se Zuk deciderà di mantenere le stesse forme e linee del più grande Z1 o se, invece, sceglierà di progettare qualcosa di totalmente nuovo. Ignota anche la versione del sistema operativo Android; Marshmallow a bordo è molto probabile ma non abbiamo notizie su di un’eventuale personalizzazione con la UI proprietaria denominata ZUI. Ad ogni modo, se il prodotto sarà distribuito anche sui mercati esteri – oltre che su quello cinese – potrebbe montare Cyanogen OS, così come è accaduto per il modello Z1. Sul prezzo di vendita – ancora del tutto ignoto – non si fanno per il momento supposizioni.

MediaTek Helio P10
SoC MediaTek Helio P10

Zuk, lo ricordiamo, non è un’azienda autonoma ma un brand relativamente nuovo lanciato dalla cinese Lenovo; in commercio per il momento ha messo solo uno smartphone dall’ottimo rapporto qualità/prezzo: lo Zuk Z1, apparecchio che è stato tra i primi ad integrare una porta microUSB di tipo C.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum