La campagna di Lenovo è quanto meno temeraria: per sfidare i re del mercato mobile, se sei un costruttore, devi avere delle solide basi, prodotti validissimi, tecnologie all’avanguardia.
L'hashtag con cui è stato lanciato l'attacco ad Apple e Samsung è #skipthesevens, un chiaro riferimento al numero delle generazioni a cui sono arrivati i nuovi flagship dei giganti tecnologici lanciati sul mercato (iPhone 7, Samsung S7, Samsung Note 7).

#skipthesevens
#skipthesevens

Lenovo intende spingere la sua gamma Z, mostrare la bontà dei Moto Z, Moto Z Force e Moto Z Play e convincere i consumatori ipnotizzati da anni di guerre di marketing ad uscire dal dominio Apple e Samsung e toccare con mano quello che la società cinese ritiene essere davvero innovativo: la famiglia Moto Z  vanta, dopo tutto, una piattaforma modulare (Moto Mods) capace di estendere le capacità del telefono in maniera esponenziale.

La sfida è a tutto campo e Lenovo sembra non risparmiarsi: è stato pubblicato un video in rete in cui a un focus-group di applefan viene presentato (tra commenti positivi ed entusiastici) un Moto Z spacciato per un nuovo prototipo di iPhone. Bellissimo sentire i commenti degli stupiti intervistati nello scoprire che in realtà quello smartphone non è altri che il prototipo modulare Lenovo.

#skipthesevens
Sul New York Times

Ma Lenovo fa sul serio: non sarà solo la Rete a veicolare la campagna. Prova ne è che #skipthesevens è stata pubblicata (come passaggio del Rubicone) a tutta pagina sul New York Times.
La guerra è iniziata.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum