5 pollici di diagonale che diventano 11 una volta aperto. Applicazioni? Infinite. Il suo nome è Lego Fold, il pieghevole che il gruppo Lego ha lanciato sul mercato e che è disponibile su Amazon. E sia chiaro, è tutto vero: il kit di mattoncini esiste e chiunque lo può acquistare. Non ci si può forse telefonare, né andarci su Facebok, né far foto, né navigare, ma questi sono solo dettagli: in realtà ci si può fare molto di più.

Everything is awesome” e lo sarebbe anche uno smartphone pieghevole che Emmet e Lucy potrebbero usare per salvare Bricksburg dagli attacchi alieni provenienti dal Sistema Sorellare. Lego lo immagina così e per questo lo chiama “Lego Fold”, lo fotografa come il Galaxy Fold che vedrà la luce nei prossimi mesi e sfrutta l’hype di queste ore sui pieghevoli per una simpatica azione di marketing. La sfida al Galaxy Fold ed al Mate X è lanciata, insomma, anche se per portarla avanti serve tutta la fantasia di cui qualsiasi Mastro Costruttore avrebbe bisogno per portare a termine le proprie avventure.

Un’ultima nota: il “foldable” Lego promette autonomia senza fine grazie a batterie infinite. Tuttavia c’è sempre il pericolo dell’Armamageddon, qualcosa che i foldable Samsung e Huawei invece non sembrano al momento temere.

Per chi voglia acquistare il pieghevole Lego, 64 euro sono sufficienti. Per tutte le parole incomprensibili di questo articolo, invece, la spiegazione è al cinema, nelle sale che proiettano Lego Movie 2. O nei kit di montaggio già disponibili per il Mastro Costruttore che è in ognuno di noi. I foldable Samsung e Huawei, invece, meglio lasciarli a papà: sarà il loro “pezzo speciale”.