La società di ricerca Morgan Stanley,
afferma che nel breve periodo le vendite di nuovi cellulari negli Stati Uniti
potrebbero aumentare, in seguito ai gravissimi attentati della settimana scorsa.
Il fatto sarebbe solo momentaneo e basato sull’emozione provocata nei consumatori
dall’intensivo utilizzo che è stato fatto del cellulare nei momenti topici della
tragedia.

Chiamate dagli aerei dirottati,
telefonate da sotto le macerie, SMS per avvertire i cari del proprio stato di
salute. Per questo le vendite dovrebbero aumentare, ma si tratterebbe di un
fenomeno momentaneo che non dovrebbe intaccare le previsioni annuali di circa
20-24 milioni di utenti in più per quest’anno.

Gli operatori stanno verificando
inoltre un aumento anche dell’utilizzo del cellulare. Addirittura Sprint ha
calcolato che i suoi volumi di traffico, dal giorno degli attentati, sono raddoppiati.
Anche questo dovrebbe essere un fenomeno momentaneo, basato sulla necessità
di stare il più possibile in contatto con le persone amate che si trovano altrove.
Se per vedere aumentare le vendite dei cellulari si doveva assistere ad una
tragedia tanto immane, siamo certi che tutte le aziende interessate ne avrebbero
molto volentieri rinunciato.