Sanzioni dall’Antitrust per Wind e 3 Italia.
La prima compagnia è stata riconosciuta colpevole di pubblicità ingannevole per lo spot relativo all’offerta Special Card, dove non venivano spiegate chiaramente le condizioni dell’offerta stessa, fatto che avrebbe potuto indurre in errore i consumatori. La multa, per Wind, è stata di 49.100 Euro, più elevata rispetto a quanto previsto per la recidività dell’operatore.

A 3 Italia, invece, sono state contestate le pubblicità relative alle offerte ‘Voglio3’ e B.smart, ritenute poco esplicative.
Per 3 la multa è stata di 15.700 Euro.