In occasione dell’Internet
World Wireless conference
, che si svolgerà a New York dal 19 al 22 febbraio
2002, nell’hotel Holiday Inn sarà implementato un servizio sperimentale che
permetterà di utilizzare il proprio cellulare o palmare, dotato di Bluetooth,
come una vera e propria chiave elettronica.

L’Holiday Inn non sarà l’unico
hotel statunitense a fornire questo servizio, altri lo seguiranno in tutti gli
USA. Con la diffusione del Bluetooth, infatti, servizi del genere saranno sempre
più gettonati, sia dai consumatori, che dal personale degli alberghi.

Il sistema è molto semplice. Al
momento della prenotazione, i clienti dell’hotel dovranno fornire, oltre al
numero della propria carta di credito, anche il proprio numero telefonico. Fatta
la prenotazione, si riceverà un codice personale da utilizzare una volta giunti
in albergo.

Entrando in hotel, bisognerà attivare
il Bluetooth e si avranno, sul display del cellulare o del PDA, le informazioni
necessarie per trovare la propria stanza, ovviamente inserendo preventivamente
il proprio codice personale. Stessa procedura per aprire la porta della stanza
e per pagare i vari servizi in giro per l’hotel.