In una conferenza stampa, il portavoce della Commissione UE avrebbe affermato che i gestori europei applicherebbero per il roaming internazionale tariffe che non rispecchiano i principi di effettiva concorrenza.
Saranno quindi presi provvedimenti per garantire ai consumatori più trasparenza nelle tariffe sperando che successivamente il mercato si adegui spontaneamente e non dover ricorrere così a regolamentazioni