JiaYu sta per lanciare l’S4, un nuovo smartphone che può essere a buon diritto considerato il successore del modello S3. Forse non molti la conoscono, ma questa società cinese è stata tra le prime del paese a credere in Android, lanciando sul mercato dispositivi economici basati su questo OS. Il nuovo apparecchio non è ancora ufficiale, né pronto, ma a quanto pare si trova già in fase di test. Alcuni sample, cioè, sono già pronti e nelle prossime settimane arriveranno in Europa. La commercializzazione del dispositivo potrebbe iniziare il prossimo settembre ma già è stato possibile dare uno sguardo alle sue caratteristiche. Come potete vedere, anche un paio di scatti sono già disponibili.

JiaYu S4 (fronte)
JiaYu S4 (fronte)

Il JiaYu S4 sarà uno smartphone con retro e cornice in metallo satinato – alluminio CNC per la precisione. Forse non potrà competere direttamente con i modelli flagship di brand più blasonati, ma non sfigurerà di certo sul mercato internazionale. Come schermo monterà un display da 5,5 pollici Sharp di tipo IGZO (di risoluzione ancora ignota), per processore può fare affidamento su di un MediaTek Helio P10 (8 core ARM Cortex-A53 cloccati a 2GHz + GPU Mali-T860) . Per la memoria, invece JiaYu ha deciso di optare su 4GB di RAM e 32GB di spazio dedicato allo storage. La fotocamera posteriore non sarà di qualità eccelsa, ma avrà a disposizione un sensore in grado di scattare foto alla risoluzione massima di 13 megapixel e due LED di colore diverso come flash. Nessuna informazione sull’apertura focale della lente, né sulle caratteristiche della fotocamera anteriore. Se ci atteniamo alle foto trapelate, due speaker (stereo?) saranno allocati sul bordo inferiore, ai lati del connettore USB. Da sottolineare il fatto che questo sarà il primo apparecchio JiaYu a montare un sensore per le impronte digitali e una porta USB Type C.

JiaYu S4 (retro)
JiaYu S4 (retro)

Al momento il prezzo del JiaYu S4 non è ancora noto, ma ricordiamo che il produttore ha due siti ufficiali in Germania e Spagna, per cui non sarà affatto complesso o costoso acquistarlo dall’Europa, Italia compresa.

Commenti
Commenti

    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum