La società satellitare Iridium,
ha annunciato di aver presentato una proposta alla Federal Aviation Administration
(FAA), per migliorare la sicurezza sui voli aerei. Si tratterebbe di installare
dei ricevitori satellitari su ogni volo, per monitorare in tempo reale la situazione
a bordo e la posizione del velivolo.

Iridium ha iniziato a pensare alla
cosa dopo gli attentati dell’11 settembre. L’installazione della strumentazione
su ogni aereo costerebbe circa 50 mila dollari e ci vorrebbero poche ore per
implementarla. Lo scopo principale sarebbe superare lo stallo davanti al quale
si trovano le autorità quando succede qualcosa ad un velivolo. Difatti, con
la strumentazione di Iridium, si potranno monitorare in tempo reale i voli.

Per attivare i congegni satellitari
ci potrebbero essere vari modi. Potrebbe essere il pilota a farlo, tramite un
pulsante sulla cloche, oppure da terra la torre di controllo, se dovesse perdere
contatto o se notasse un cambio di rotta, oppure addirittura automaticamente,
quando le condizioni di volo dovessero variare. La FAA sarebbe in grado di controllare
in ogni istante i vari voli, senza limitazioni di tempo, come avviene, invece,
con la scatola nera. Inoltre, permetterebbe di accorrere con maggiore celerità
in caso di incidenti e, soprattutto, di individuare con precisione il luogo
dove fosse avvenuto, soprattutto se l’aereo si trova in mare.

<f